Yogurt pesca e caffè: sbagliare per imparare

Le orribili macchie di caffè... 
In questa settimana frenetica ho avuto poche occasioni per scrivere ma ho cercato di cucinare qualcosa di sano e naturale.
Ieri avevo tirato fuori yogurt e latte per preparare un barattolone di yogurt fatto in casa, quando Paolo ha deciso di farsi uno spuntino e ha afferrato lo yogurt starter:
"Quello mi serve per fare lo yogurt... ma in frigo ne trovi uno alla pesca"
E mi sono beatamente messa a scaldare il latte... quando mi sono girata per prenderlo lo starter era stato divorato!!!

Quindi ho dovuto preparare lo yogurt partendo da quello con frutta a pezzi, ma non solo: prendendo il barattolo con un gesto inconsulto ci ho fatto finire dentro un pizzico di caffé d'orzo in polvere!!!

Aggiungi didascalia

Alla fine lo yogurt è venuto bene comunque e nonostante la superficie dal colore discutibile, supera la prova "gravità": ragazzi, bisogna avere il coraggio di provare e di sbagliare, per abituarci all'idea che non siamo infallibili e   perchè gli errori portano sempre ad una nuova conoscenza.

Io avevo sempre letto che era necessario usare yogurt bianco, ma oggi ho imparato che se nel frigo ho uno yogurt (decente, non quei dolcetti spacciati per yogurt) il risultato sará buono comunque!

Commenti

Post più popolari