Tagliamo i rami secchi



Il 2016 è stato un anno faticoso, pesante e faticoso.

Mi era passata ogni voglia di scrivere, ma non ho mai desiderato di chiudere il blog. L'ho curato pochissimo, pensando che avrei voluto dedicargli più tempo, ma le energie vanno dove va la testa e la testa ha avuto troppo lavoro da fare in altro.

Ora ho bisogno di liberarmi dei progetti che sono rimasti a metà, perché, come dice una mia amica

Se non ti liberi dei rami secchi, non ci sarà nutrimento e luce per i rami più importanti e per i germogli

Non credo che questo blog sia un ramo secco. Credo che sia importante per noi che scriviamo e per voi che leggete.



Nelle prossime settimane sarò al lavoro per tagliare rami secchi altrove, sperando di portare qui luce e nutrimento :-)

Commenti

Post più popolari