Come organizzare la dispensa se fai la spesa sfusa?

ecco i tre scaffali

Oggi parliamo di organizzazione pratica degli spazi: ormai da tanti anni siamo abituati a fare la spesa alla spina o in grandi sacchi (che compriamo al mulino o dividiamo con gli altri iscritti al GAS) quindi siamo dotati di una collezione di contenitori di ogni tipo.

il vetro è il materiale più comodo per contenere il cibo, perché si può facilmente lavare e non si deteriora nel tempo, ma trovare contenitori di vetro impilabili e salvaspazio è un'utopia, quindi ne usiamo anche di plastica.

Vediamo un po' come sono disposti i nostri cibi sfusi:

Scaffale in alto:

  • Riso di ogni tipo (nero, rosso, basmati, parboiled...) in contenitori di plastica impilabili.
  • Cereali in chicchi (avena, miglio, orzo, quinoa...) in barattoli di vetro.
  • Pasta e cous cous in contenitori di plastica impilabili, più il barattolo di latta per gli spaghetti.
Scaffale di mezzo:
  • Legumi per le zuppe  in barattoli di vetro sopra un vassoio di legno girevole per essere facilmente raggiunti
Scaffale in basso:
  • Farine (semola, farina di grano tipo1 e tipo2) in sacco da 5kg.
  • Farine che usiamo meno (mais, riso, legumi, fiocchi di patate, fecola...) in barattoli di vetro più o meno grandi.
  • E non dimentichiamo il barattolone di vetro con 5 kg di sale grosso di Cervia!

Commenti

Post più popolari