Ridurre i prodotti in lavanderia

Dopo gli esperimenti con il detersivo per la lavatrice autorprodotto e l'acido citrico ci siamo creati una routine piuttosto semplice per la lavanderia, che ci consente di gestire i diversi lavaggi con pochi prodotti: se state cercando anche voi di diminuire i prodotti che usate in lavanderia siete nel posto giusto!

Le nostre esigenze sono limitate, vediamole:
  • Lavaggio a 30° o  40°: usiamo un detersivo liquido poco inquinante (alla spina o con ricariche ecologiche).
  • Lavaggio a 60°: usiamo un detersivo in polvere poco inquinante (alla spina o con ricariche ecologiche).
  • Macchie: le macchie vanno pretrattate con spazzola, olio di gomito e il sapone giusto. Se il capo sarà lavato a basse temperature usiamo lo stesso detersivo liquido. Se andrà lavato a 60° usiamo la saponetta di Marsiglia.
  • Ammorbidente: usiamo l'acido citrico.
  • Anticalcare: usiamo l'acido citrico (ricordandoci di utilizzare il dosaggio del detersivo per acque poco calcaree!)
  • Capi e tessuti particolari: portiamo in lavanderia piumoni e abiti che hanno bisogno di cure particolari.
Perché non  usate il sapone di Marsiglia in lavatrice? Perché ingrigisce i tessuti.
Perché non usate gli "acchiappacolore"? Abbiamo abbastanza capi da lavare da poter fare tranquillamente lavatrici separate :-(
Perché non usate la candeggina? Perché inquina e perché sono più le cose che abbiamo macchiato di quelle che siamo riusciti a smacchiare... ma non siamo fiscali e a volte approfittiamo del "pronto intervento nonna"
Perché non usate detersivi specifici (lana, colorati ecc.)? Perché non ne abbiamo mai sentito il bisogno durante i lavaggi, e non ci è mai venuta la curiosità di provare questi prodotti.

Cosa ne pensate? Potrebbe funzionare anche per voi?

P.S.: ricordatevi di utilizzare il lavaggio ecologico se la vostra lavatrice lo consente! Ci mette un po' di più, ma potete programmarlo di notte o mentre siete al lavoro.

Commenti

Post più popolari