Spazio vitale

Nuovi copripiumonie fatti con vecchi lenzuoli!
Dicembre è uno di quei momenti in cui ci mettiamo d'impegno ad eliminare gli oggetti che si sono impossessati del nostro spazio vitale.
La priorità è quella di riprendere possesso di mobili, cassetti e scaffali e cacciare di casa tutto ciò che non stiamo usando e non useremo mai... e che a volte non abbiamo mai usato: come quei pantaloni striminziti "che forse se dimagrisco mi potrebbero anche andar bene" ;-).

In minima parte si tratta di regali di cui non abbiamo bisogno, ma soprattutto sono acquisti compulsivi o memorie del passato da cui non riusciamo a staccarci.

Le possibilità sono poche.

Spostare.
Rimanda solo il problema a un altro momento o ad un'altra persona.
Mia madre quest'estate  ha saggiamente detto "tra vent'anni non sarò in grado di farlo di nuovo, quindi ora svuoto la soffitta per l'ultima volta".
Sottinteso: tutto quello che decidete di metterci d'ora in poi toccherà a voi gestirlo!

Regalare.
Scelta saggia, trovare la persona giusta per la cosa giusta mi piace tantissimo!
Abbiamo la fortuna di avere amici che non si fanno problemi ad accettare cose usate e neanche a dire "questo te lo tieni". A volte è bello sapere che lo specchio da toilette arriva proprio a casa di chi ne ha appena rotto uno (alla faccia della sfortuna!).
Poi ci sono tante associazioni che raccolgono oggetti usati per darli a chi ne ha bisogno.
E i mercatini, ma per me la fatica di potare la merce a far valutare è troppa, preferisco regalare.
Il passeggino gemellare di scorta l'ho regalato tramite un gruppo di Facebook: "te lo regalo se svieni a prendertelo", d'ora in poi sarà il mio motto!
Ma certe cose non le vuole nessuno

Riutilizzare.
Secondo me è la cosa più difficile, farlo bene intendo: dando un nuova vita ad un oggetto senza togliere il suo valore.
Per questo sono molto orgogliosa dei copripiumone che (mia mamma con la sua macchina da cucire) abbiamo realizzato salvando quattro vecchi lenzuoli.
Ora i bimbi hanno una cameretta Very Vintage e noi abbiamo realizzato il duplice obiettivo di trovare un senso a quella stoffa inutile e risparmiare soldi per oggetti di cui avevamo bisogno.

Buttare.
Che ci mette di fronte alla nostra irresponsabilità negli acquisti.
E' triste constatare che non riesco a far a meno di comprare cose che non mi servono: ogni anno meno, ma ogni anno qualcosa!

Voi come ve la cavate quando in casa non c'è più spazio per vivere?

Commenti

Roberta ha detto…
Per fortuna ho una casa grande,ora,ma fino a 2 anni fa stavo in 65 metri quadri...Beh,quello che non serviva regalavo,alla parrocchia o a chi serviva,tipo giochi e vestiti,le cose voluminose come coperte e piumoni e a volte anche il cambio stagione,mettevo sottovuoto,e pazienza per le grinze! non ho lenzuoli ,uso solo copripiumini,anche in estate tenendoli vuoti e usandoli come lenzuolo sopra.Però ho avuto un'idea simile alla tua: siccome ho un copripiumino matrimoniale bello ampio,lacerato da una parte,pensavo di trasformarlo in singolo togliendo la parte di lato rovinata e cucendolo di lato.Ci esce anche la federa...sempre se mi decido a mettere mano alla macchina da cucire! Un saluto e un augurio di buone feste.
Chiara Benedetti ha detto…
Brava! anche io per la prima volta sto usando i copripiumone come lenzuola e mi trovo bene: la prima volta che li ho provati (all'estero) ho pensato che si fossero dimenticati le lenzuola!! per i bambini è il modo migliore per evitare grovigli di peluche/gambe/lenzuola.

Post più popolari