Aceto di mele


Con grande orgoglio vi presento il mio aceto di mele!!

Come avevo già scritto lo scorso anno avevo preparato l'aceto di vino prima bianco, poi rosso. 
Ad agosto mi sono trovata casualmente a corto di vino e con una bottiglia di aceto di mele bio che aveva una strana presenza all'interno, ma io l'ho subito riconosciuta... era lei: la madre!
Ho chiesto qualche consiglio in giro (se la madre sta adagiata sul fondo è da buttare), ho tergiversato un po', ho fatto le mie solite ricerchine on line, ma ho trovato solo ricette che prevedevano la produzione di aceto partendo da mele tagliate/centrifugate e acqua.
Io, che la centrifuga non ce l'ho, ho trovato al supermercato un bel succo di mele (vero, non da concentrato) bio, quindi ho cestinato la madre dell'aceto di vino che in mancanza di vino -appunto- stava ammuffendo miseramente.




ecco due piccole madri galleggianti: sembrano meduse!

Ho messo nella mia bella acetiera il succo e la madre abilmente estratta dalla bottiglia et voilà dopo un mese di sottoscala ecco pronto l'aceto!

Progetti per il futuro: aggiungere man mano scarti di mela e vedere se sono produttivi.
Insieme all'aceto ho prodotto una quantità abnorme di madre... se solo fosse buona da mangiare!!
non commestibile!!
Ringrazio Giuseppe per i consigli tecnici e Alex&Frà per avermi ragliato una bottiglia del loro aceto autoprodotto nell'attesa che il mio fosse pronto!


PS: se qualcuno vuole la madre, basta chiedere!

Post più popolari