Giornali e riviste





Lo stato del bidone:
Una rivista alla settimana (quotidiani saltuari ormai da anni).

La nostra soluzione:
Fare anche alle riviste la fine dei quotidiani: leggere solo digitale. 

Com'è andata:
Questo post è davvero da mesi che aspetta che aspetta di essere pubblicato, perché io da brava pendolare sono sempre stata una consumatrice di giornali e riviste, ma volevo proporre delle alternative interessanti e che continuassero a soddisfarmi nel tempo (trovate i link sotto).
Vorrei cominciare però dall'unica e insostituibile pubblicazione che merita di essere comprata cioè La Settimana Enigmistica, e chi ha provato le versioni digitali non può che confermare.



Il resto di quello che leggevo ormai si trova così facilmente in rete da rendere inutili gli altri acquisti.
Per i quotidiani penso che ormai tutti abbiano provato a scoprire le versioni online, qualcuna simile all'originale, qualcuna poco (come Repubblica, la cui barra laterale è un calderone di gossip, trend e notizie inutili), a me piace fare una panoramica delle prime pagine, poi se c'è qualcosa che mi interessa approfondisco cercando da me le notizie più attendibili di volta in volta.
Al posto delle riviste specializzate, preferisco leggere i blog. I giornali di gossip non li ho mai comprati, ma la rete riserva sorprese interessanti. L'unico tipo di giornali che ho trovato difficile da sostituire è quello "di moda", la cosa più fastidiosa sono i siti ufficiali delle riviste, perché sono impestati di annunci pubblicitari, proprio come le versioni cartacee: alla fine mettendo insieme una serie di siti e blog mi sono liberata anche di quelli.

Riduzione dei rifiuti:
90%.

Ci ha fatto cambiare le nostre abitudini:
Decisamente sì.

Pro e contro:
Pro: più libertà dagli annunci pubblicitari e dagli odiosi campioncini incollati alle pagine, non indifferente risparmio di soldini (in questo periodo non fa male).
Contro: la carta è ancora più "gustosa" da leggere.

Si può fare di più:
Rinunciare anche alla copia di Vanity Fair o dell'Internazionale quando il treno ha un ritardo mostruoso... ma non credo lo farò!

Informazioni utili:
Ed ecco quindi cosa leggo in treno e a casa al posto dei giornali:
Arte contemporanea: capolavori di street art
Vignette e satira: MakkoxOrtolaniSpinoza

E voi cosa consigliate? Sono curiosa di sperimentare!

Il nostro giudizio è:
Chiara: all'inizio è stata dura, tante volte ho dovuto pensare "fai uno forzo, basta cambiare abitudini e non ti peserà"
Paolo: non ha mai comprato granchè, quindi si è accorto solo che il bidone è più leggero!

Per il resto c'è Totonno, ma per me i fumetti rientrano nella categoria libri, mica in quella spazzatura ;-)

Post più popolari