Come diventare un apicoltore .1: Il corso di formazione

Api che raccolgono il miele sui telaini del nido
(la foto è del mio amico Marco)


L'anno scorso spinti dall'idea dell'autosufficienza alimentare avevo deciso che avrei provato a diventare "allevatore di api". Ricordo che non sapevo proprio a chi rivolgermi, e nel mio immaginario pensavo fosse un mestiere di quelli che si tramandano solo da padre in figlio, un po' come le discipline circensi.

In realtà non è proprio così, ma in parte il mio immaginario aveva ragione.



La mia avventura è cominciata con una lunga chiaccherata nel laboratorio di una apicoltore membro dell'A.F.A. la cooperativa degli acpicoltori di Forlì. Per prima cosa mi aveva spiegato dei problemi che il settore aveva avuto negli ultimi anni a causa dei pesticidi, faceva riferimento ai "neo-nicotinoidi" che creano un tale disagio nelle colonie di api da spopolare intere arnie (in inglese: "colony collapse disorder") creando ingenti danni economici agli apicoltori, e danni ambientali in relazionati al processo di impollinazione. Se volete approfondire il tema vi consiglio il documentario The vanishing of the bees.

A Gennaio mi sono iscritto, assieme a 2 amici, al corso organizzato dall'A.F.A e nonostante le difficoltà (il nevone e la mia bronchite) sono arrivato a fine corso con un gran desiderio di affrontare la paura che si prova quando si è a contatto con una famiglia di api.

Al corso ci spiegarono i rudimenti della gestione di un alveare, ci sorbimmo ore e ore di malattie delle api,  e in generale ci indicarono le competenze da sviluppare per essere dei bravi apicoltori:

  • "un apicoltore è preciso e scrive tutte le annotazioni su un quaderno";
  •  un apicoltore non è allergico al veleno delle api (il consiglio per i principianti è di fare il test allergico);
  • un apicoltore deve saper gestire le "pubbliche relazioni" con i suoi clienti e con i proprietari dei fondi che ospitano le arnie;
  • un apicoltore è un ottimo osservatore, perché le visite alle arnie vanno eseguite nel minor tempo possibile;
  • un apicoltore studia sui libri;
  • un apicoltore è attento al materiale che usa, in modo da garantire la "sicurezza alimentare" del suo miele;
  • un apicoltore è sempre in contatto con i suoi colleghi.
Tutti gli apicoltori che ho incontrato si sono rivelati persone molto generose, disponibili e per nulla gelose dei loro preziosi segreti :)



Bottinatrice su fiori di Pitosforo

Commenti

Auramaga ha detto…
Che mitooooooooooooo!!!

Post più popolari