Un piccolo orto casalingo. 3: Difendere le piante dalle aggressioni

Lumachine intrappolate nella birra.

Il primo nemico delle nostre piante sicuramente è la nostra ignoranza contadina, che ci fa combinare pasticci più o meno rimediabili (come seminare i meloni a febbraio, sistemare l'amaranto all'ombra ecc.), ma sbagliando s'impara e ci sembra di imparare di più sul campo che studiando la teoria, quindi andiamo avanti così... a tentoni nell'orto.
La nostra piccola aiuola somiglia sempre di più ad una giungla piuttosto che ad un orto (con grande perplessità dei vicini) e nel nuovo ecosistema si sono ben sistemati molti animaletti e insetti, più o meno apprezzati da noi micro-orticultori.
Non ci siamo rivolti alla grande distribuzione per procurarci semi, quindi figuriamoci se andiamo a comprare prodotti chimici, del resto sono verdure che dobbiamo mangiare e non portare al mercato, quindi quello che c'interessa non è l'aspetto o la quantità, ma la qualità. Quindi non aspettatevi soluzioni efficaci al 100%, ma solo rimedi che non danneggiano né il terreno né le piante.

Lumache: Paolo si è divertito molto a costruire queste trappole acchiappa lumache per difendere le giovani pianticelle appena trapiantate. Sono facili da fare con le bottiglie di plastica o con il tetrapak, basta tagliare la bottiglia qualche centimetro (circa 10) sotto al collo, girare la parte tagliata e incastrarla con il tappo aperto verso il basso; sdraiando la trappola a terra le lumache (quelle senza guscio) avranno una via facile per raggiungere la birra versata sul fondo ma non riusciranno a tornare indietro. Nella foto psichedelica in alto vedete le lumachine galleggiare nella birra.

Insetti nocivi: stiamo sperimentando i vari tipi di macerati di erbe che rendono fastidioso il soggiorno agli insetti sulla pianta. Questo tipo di prodotti è ecologico, non ha una grande durata nel tempo, non si può usare con la pioggia, si può fare facilmente in casa, ma si trova anche in commercio. Sapete tutti che noi amiamo l'autoproduzione, quindi abbiamo subito messo in produzione il macerato di aglio e prossimamente proveremo con il macerato di ortica e quello di equiseto. Qui trovate altre idee.

Uccelli: con nostra grande sorpresa le piante di mirtillo hanno cominciato a dare frutti nonostante la giovane età, quindi abbiamo deciso di procurarci una rete per proteggere i mirtilli dagli uccelli non appena avranno cominciato a maturare. D'altra parte apprezziamo molto quando i pennuti vengono a mangiarsi le giuggiole che sono fuori dalla nostra portata, quindi non vogliamo assolutamente allontanarli dal nostro
giardino.

Lombrichi: in questi mesi abbiamo cominciato anche una spietata caccia ai lombrichi, ma solo per costringerli a trasferirsi in aiuole e vasi  dove c'era più bisogno di loro.

Api: presto vi racconteremo quello che Paolo sta tramando con le api da qualche mese a questa parte. Per quel che riguarda l'orto-giardino ci siamo limitati a seminare Facelia un po' ovunque per attirare questi insetti che ne apprezzano il fiore.

Commenti

Post più popolari