Alla spina in farmacia





Com'è andata:
Non siamo molto amanti delle medicine e questa scoperta ci ha riconciliato col genere dei farmacisti! E' cominciato tutto col caglio per i formaggi, qualche domanda alla farmacista e si è aperto un mondo nuovo: le farmacie con laboratorio (quindi non la parafarmacia) possono vendere alla spina tanti prodotti che sono ingredienti per farmaci e cosmetici, ma non solo. Qualche esempio che abbiamo sperimentato: vitamina-e (tocoferolo) e burro di karitè per la pelle, cremor tartaro per fare il didò...




Questi prodotti sono sempre freschi e infatti spesso vanno conservati in frigo, ma è un piccolo prezzo da pagare per evitare i conservanti artificiali. Inoltre sono puri, quindi molto efficaci, ma da usare con le dovute precauzioni. Dulcis in fundo sono anche piuttosto economici e meravigliosamente spinabili ripresentando i flaconi (ma forse questo dipende dalla persona che vi trovate davanti).

Hanno un ultimo pregio, almeno nel nostro caso: abbiamo visto balenare una luce negli occhi delle farmaciste che abbiamo riempito di domande, forse si sono sentite gratificate nel loro lavoro e per le loro conoscenze, per una volta non solo semplici commesse come spesso si ritrovano ad essere.

Riduzione dei rifiuti:
uno splendido 100%

Ci ha fatto cambiare le nostre abitudini:
No, perché abbiamo la fortuna di avere una farmacia fornitissima molto vicina a casa.

Pro e contro:
pro: avere riscoperto la categoria dei farmacisti non ha prezzo!
contro: conservare i cosmetici in frigo è scomodo.

Informazioni utili:
Tariffa nazionale farmaci tariffa nazionale farmaci pdf ci trovate anche olio d'oliva, burro di cacao, gelatina e... manna! Praticamente di tutto, certo dipende dalla farmacia, ma quante scoperte!

Il nostro giudizio è:
Chiara: entusiasta!
Paolo (che viene spesso inviato in avanscoperta a chiedere le cose più strane): la prima volta chiesi se avevano il Carbonato di Sodio. La farmacista mi rispose di no, e mi chiese se guardavo un programma di RealTime Tv sul restauro. Con quella domanda "ardita" avevo conquistato la sua attenzione ;-) .

Un'altra volta chiesi se potevo portare un flacone da casa per acquistare il loro detergente intimo alla spiana, dopo qualche mia insistenza la farmacista mi rispose: "Ma tu sei proprio un ecologista? Va bene allora porta il tuo flacone e poi vediamo cosa si può fare".

E' bello scardinare i luoghi comuni del commercio per scoprire scambi di beni, di informazioni e sorrisi che spesso risultano più proficui. :-)

Post più popolari