Pane







Lo stato del bidone: 
Circa 3 sacchetti di carta ricilabile a settimana.

La nostra soluzione:
Pane fatto in casa.

Com'è andata:
Qualche anno fa avevo provato a fare il pane, con pessimi risultati (sapore di lievito e consistenza da pane in cassetta) nonostante ci mettessi i miei bei 20 minuti a impastarlo con tutte le mie (scarse) forze. Inoltre anche mia madre ha sempre fatto fatica a produrre un pane mangiabile e solo dopo molti tentativi è ruiscita a stabilizzare la sua produzione.


Diciamo che partivo un pò prevenuta (e invidiosa i miei amici che lo facevano regolarmente) finchè non mi sono imbattuta per caso in questo video...





Sono pigrona e golosona, quindi sono stata subito tentata dalla semplicità della ricetta e da quell’aspetto da pane di Altamura che aveva la pagnotta appena sfornata.  Data la mia pessima conoscenza dell’inglese ho cercato la trascrizione in italiano e ho scoperto che questo tipo di ricetta è stata recensita su tanti blog (cercate “pane non impastato” “pane senza impasto” “no-knead bread”) .
Ho provato e il mio coraggio è stato premiato! Il pane è venuto proprio così: bello, buono  e per di più facile da realizzare, praticamente un miracolo per me che non sono certo una maga dei fornelli.
Ci è piaciuto tanto fare il pane che abbiamo cominciato a fare anche la pizza, ma ne parleremo un’altra volta.

Riduzione dei rifiuti:
Scarsissima per ora! Ci siamo limitati a sostituire i sacchetti del pane con quelli di farina e lievito, quindi per quel che riguarda l’immondizia non abbiamo fatto grandi passi avanti.

Ci ha fatto cambiare le nostre abitudini:
Fare il “pane senza impasto” è molto veloce e comodo, si sporcano anche pochi utensili. Il tempo che ci mettiamo a farlo equivale a quello che ci mettevamo a comprarlo, però devo dire che non ne consumiamo molto, quindi ci basta farlo una o due volte a settimana, se dovesi farlo tutti i giorni sarei già in crisi.

Pro e contro:
Pro: è super buono!
Contro: non ci ha aiutato nella nostra battaglia contro la spazzatura.

Si può fare di più:
Andare a prendere i sacchi da 10 kili al mulino, anche perchè abbiamo la fortuna di averne uno a portata di bici. Fare la pasta madre per non usare più il lievito, anche se mi sembra una procedura molto complicata e mi spaventa un pò.
Per il nostro pane con pasta madre leggete qui l'aggiornamento con una ricetta passo per passo!

Informazioni utili:
Online si trovano tantissimi post e ricette sul pane fatto in casa. Noi stiamo seguendo questa ricetta di Gioella (con qualche modifica: non usiamo la farina manitoba perché costa troppo e aggiungiamo un cucchiaino di zucchero).

Il nostro giudizio è:
Chiara: Ottimo! Mia mamma non voleva credere che l’avessi fatto io ;-) sono molto orgoliosa!
Paolo: mi ricorda molto il pane che mangiavo da ragazzo in Puglia. La considero, per ora, un’attività che può far migliorare il nostro clima familiare più che ridurre i rifiuti.

Post più popolari